La nevralgia del trigemino rappresenta una delle condizioni più dolorose per l’essere umano.

Il dolore nevralgico può avere caratteristiche differenti, ma generalmente è caratterizzato da un esordio improvviso di una sensazione lancinante, evocata da normali attività come mangiare, bere, lavarsi i denti, radersi. Anche l’esposizione al freddo ed al vento possono scatenare un attacco nevralgico.

Il dolore caratteristico è acuto e intenso, simile ad una scossa elettrica, ma può avere caratteristiche urenti (tipo bruciore) o di dolore ottundente (tipo mal di denti).

Più frequentemente il dolore colpisce una precisa zona del volto, ma nel 3% dei casi è presente bilateralmente. In alcuni casi si associa a malattie come tumori o sclerosi multipla o a patologie dentarie, ma più frequentemente è causata da un contatto tra un’arteria ed il nervo trigemino, nel tratto di emergenza dal tronco encefalico.

Esistono poi altre sindromi caratterizzate da dolore facciale atipico, come ad esempio il dolore facciale idiopatico e la sindrome della bocca che brucia. Per trovare la soluzione terapeutica più idonea deve essere effettuata una attenta diagnosi differenziale.